News

Mercoledì, 04 Agosto 2021

Le nuove leghe sviluppate da Legor a T.Gold 2021

Le nuove leghe sviluppate da Legor a T.Gold 2021

NI1811: la linea a basso rilascio nichel di Legor

Il nichel è l'agente sbiancante più economico e performante per ottenere l'oro bianco. Secondo il regolamento europeo, però, l'uso di nichel nella produzione orafa deve essere controllato e regolamentato attraverso un test di rilascio.
In Legor hanno sviluppato NI1811: la linea di leghe a basso rilascio nichel di oro bianco 750‰ (18 Kt). Questa linea si è dimostrata performante quanto le leghe tradizionali a più alto contenuto di nichel.
Inoltre, un altro vantaggio non indifferente della linea NI1811 è il minore quantitativo di rodio presente in lega. Questo è il risultato di un percorso di ricerca svolto dal laboratorio R&D volto a verificare quale sia il minimo titolo in rodio necessario a dare la stabilità nel risultato, in modo da fornire ai clienti le leghe più performanti al minor prezzo.

PTLUX: l’alternativa al rodio

Oggigiorno il prezzo del rodio è in continua ascesa. Le aziende nel settore dell’oreficeria e degli accessori moda si trovano a dover fare delle scelte: aumentare i prezzi, cambiare materiale, oppure trovare nuove soluzioni.
Legor Group e il suo laboratorio R&D all’avanguardia sono sempre alla ricerca di nuove modalità per venire incontro alle richieste del mercato.
Per far fronte al drastico aumento del prezzo del rodio, l’azienda presenta un’alternativa: PTLUX, un nuovo processo galvanico che permette l’elettrodeposizione di platino in lega con una quantità minoritaria di rutenio.
PTLUX nasce con l’obiettivo di ottenere una finitura preziosa, addirittura più bianca del platino puro, ad un prezzo inferiore rispetto al rodio e meno soggetto alle oscillazioni del mercato.
Quali sono le caratteristiche di questa lega?
• Colore più bianco rispetto a un platino puro (riduzione della coordinata b*)
• Ulteriore risparmio rispetto alla deposizione di platino puro
• Facilità di utilizzo
• Buona performance come strato intermedio prima della messa a colore finale

Legor utilizza metalli preziosi solo da fonte 100% riciclata

CoC è acronimo di Chain of Custody ovvero Catena di Custodia. È grazie a questa certificazione che Legor è in grado di garantire l’integrità e documentare ogni singolo passaggio dalla fonte al retail dell’intera filiera produttiva. Ogni anello di questa catena è fondamentale per far sì che i metalli siano tracciati e provengano solo da fonti certificate. Lo standard CoC, infatti, definisce i requisiti per la realizzazione della catena di custodia dei metalli preziosi dalla miniera fino al consumatore finale, assicurando che le varie fasi dalla lavorazione alla commercializzazione avvengano in modo responsabile.
Ad oggi, a fronte di oltre 1000 aziende che fanno parte di RJC, solo poco più di un centinaio sono certificate CoC.
Oltre alla certificazione CoC, Legor ha scelto di fare un ulteriore step, scegliendo di introdurre in produzione solo metalli preziosi di origine riciclata. I metalli preziosi utilizzati in Legor HQ sono quindi 100% riciclati.

Live #vicenzaoro


    Vicenzaoro app

    Una guida online completa con le directory degli espositori, le foto delle collezioni, i servizi, le mappe dei padiglioni con la localizzazione degli stand: tutta la Fiera a portata di mano nel dispositivo mobile.
    Seguici su

    © ITALIAN EXHIBITION GROUP SpA© All rights reserved - Via Emilia 155, 47921 Rimini - CF/PI 00139440408 - Registro Imprese: Rimini P.I e n. Reg. Imprese 00139440408 - Capitale Sociale € 52.214.897 i.v.
    Il tuo browser non è aggiornato!

    Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

    ×